Comune di Aragona

TUTTI
Servizi
Luoghi di culto

Cenni storici e sul territorio:

Aragona è un paese di 10.000 abitanti circa, che sorge in una zona collinare, posta a 482 metri sopra il livello del mare e si sviluppa al centro di una zona di giacimenti solfiferi, oggi non più sfruttati, ma una volta assai produttivi.

La fondazione della città risale agli inizi del 1600, per volontà del Conte di Comiso Baldassare Naselli. Questi, ottenuto da Filippo III il diritto di popolare il suo feudo di Diesi, nel 1606, fece costruire le prime case e diede al piccolo borgo il nome della madre, Beatrice Tagliavia d’Aragona Branciforti. La città divenne ben presto un principato e i Naselli, che mantennero il possesso del paese fino all’800, fecero costruire l’imponente Palazzo Principe come simbolo del loro prestigio. Nel centro storico di questo piccolo paese, oltre le passeggiate tra i vicoli stretti e nelle suggestive piazzette, le maggiori attrazioni artistiche sono le svariate chiese che custodiscono alcune pregevoli opere d’arte. Come all’interno della chiesa del SS. Rosario dove è custodita una meravigliosa urna d’argento commissionata dal Principe Baldassare Naselli, per preservarvi la reliquia della Sacra Sindone. A pochi chilometri a sud del paese, vi è invece la Riserva Naturale delle Macalube, una delle riserve più interessanti al mondo, per alcuni rari fenomeni geologici di vulcanesimo sedimentario. Per quanto riguarda la tradizione culinaria, ricordiamo l’imperdibile sagra del “Tagánu” che rappresenta la maggiore manifestazione di tradizione popolare del paese.

 

Luoghi di culto:

Cultura e arte:

Siti protetti:

Altri itinerari integrati:


Galleria Immagini

ATTENZIONE! Tappa 7: il passaggio dal guado del ponte romano, dopo Campofranco, è interrotto. Prendere la variante invernale!Link alla tappa
+